Mercoledì, 26 Aprile 2017 07:03

Azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo

Scritto da

"Con l'evolversi delle tecnologie, l'espansione della comunicazione elettronica e online e la sua diffusione tra i preadolescenti e gli adolescenti, il bullismo ha assunto le forme subdole e pericolose del cyberbullismo che richiedono la messa a punto di nuovi e più efficaci strumenti di contrasto" (LINEE DI ORIENTAMENTO per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo)

Ad aprile 2015 il MIUR ha pubblicato le LINEE DI ORIENTAMENTO, un documento, realizzato da un gruppo di esperti del Miur, che ha lo scopo di dare continuità alle azioni già avviate dalle istituzioni scolastiche e non solo, arricchendole di nuove riflessioni.
Alla stesura del testo hanno collaborato circa trenta enti e associazioni aderenti all'Advisory board dell'iniziativa Safer Internet Centre, coordinata dal Ministero. Per ulteriori approfondimenti si rimanda al testo al seguente link: LINEE DI ORIENTAMENTO per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo - Aprile 2015
Al fine di fornire qualche indicazione su tale importante tematica si suggeriscono a docenti e genitori alcuni siti e documenti:
Dal 1° luglio 2016 prosegue il Progetto “Generazioni Connesse” (Safer Internet Center  ITALY III) con una nuova edizione, co-finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma “Connecting Europe Facility” (CEF), programma attraverso il quale la Commissione promuove strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, promuovendone un uso positivo e consapevole. Il progetto è coordinato dal MIUR, in partenariato col Ministero dell’Interno-Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, Università degli Studi di Firenze, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Skuola.net, Cooperativa E.D.I. e Movimento Difesa del Cittadino, Agenzia Dire con lo scopo di dare continuità all’esperienza sviluppata negli anni, migliorando e rafforzando il ruolo del Safer Internet Centre Italiano, quale punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda le tematiche relative alla sicurezza in Rete e al rapporto tra giovani e nuovi media.
Sempre dal Progetto Generazioni Connesse, si pubblica un manuale in .pdf per i docenti con approfondimenti didattici e proposte laboratoriali:
 
http://www.azzurro.it/it/informazioni-e-consigli
Telefono Azzurro promuove un rispetto totale dei diritti dei bambini e degli adolescenti. Con le sue attività ogni giorno promuove le loro potenzialità di crescita e li tutela da abusi e violenze che possono pregiudicarne il benessere e il percorso di crescita.
Si occupa di tante tematiche tra cui bullismo e cyberbullismo. Ha predisposto un dossier cyberbullismo per delineare strategie, a partire dalle indicazioni che emergono dai dati di Telefono Azzurro, che aiutino a costruire contesti in cui bambini e adolescenti si sentano protetti e al sicuro, come purtroppo non ancora accade. (Dossier cyberbullismo)
Inoltre ha pubblicato una Guida per i genitori - informarsi bene per agire al meglio:
 
 
http://www.ctsctirovigo.it/
A seguito della Nota MIUR 16367/2015 fanno capo ai Centri Territoriali di Supporto le azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo. In ambito provinciale il CTS di Rovigo che costituisce riferimento provinciale per fornire consulenza, formazione e materiali nell'ambito specifico della tecnologia a supporto della didattica per le disabilità e le difficoltà di apprendimento ha sede presso l’Istituto Comprensivo di Badia.
 

Pensa per postare 1

Progetto di Istituto "Fare rete per entrare nella rete"

PRESENTAZIONE DEI LAVORI SVOLTI DAI RAGAZZI

 

Letto 170 volte Ultima modifica il Giovedì, 29 Giugno 2017 20:27