Lunedì, 15 Febbraio 2016 18:35

Consiglio Comunale dei Ragazzi

Scritto da
Il progetto Consiglio Comunale dei Ragazzi del Comune di Rovigo, nato nel 2006, si rivolge a bambini e bambine di età compresa tra gli 8 e i 13 anni.  Realizza azioni in sinergia con le realtà istituzionali e associative del territorio, per promuovere la partecipazione delle giovani generazioni alla vita democratica della propria città, favorendo la comprensione profonda del concetto di cittadinanza e di convivenza democratica, ponendo i bambini e le bambine responsabilmente al centro di lavori di inchiesta e accompagnati nella crescita del pensiero critico, creativo e valoriale.
Ne fanno parte gli alunni dei quattro Istituti Comprensivi della città e la scuola paritaria G. Sichirollo.

Descrizione delle attività di Progetto:
Campagna elettorale negli Istituti Comprensivi ed elezione dei consiglieri del CCR. Ogni candidato, con l’aiuto dei compagni di classe e seguendo il regolamento del CCR, elabora un programma che presenta per essere eletto. Ogni programma dove contenere una strategia per far fronte a una situazione problematica individuata nel contesto scolastico e una nel contesto cittadino nel quale vive. Gli insegnanti accompagnano gli studenti in questa prima fase.
Sedute del Consiglio:
6 incontri presso la Sala Consiliare del Comune di Rovigo. Il CCR dura in carica due anni e si incontra una volta ogni tre mesi. Elegge il Sindaco e discute le proposte progettuali elaborate dalle Commissioni. Durante le sedute si possono  invitare esperti per approfondire le questioni rilevanti individuate dai consiglieri. Il Consiglio decide i criteri di selezione dei progetti e sceglie quelli da realizzare. I lavori del Consiglio sono seguiti da un facilitatore.
Incontri delle Commissioni:
8 incontri per le 4 Commissioni. Le Commissioni, individuate a partire dalle tematiche presentate nella campagna elettorale, si incontrano a cadenza bimensile. Hanno il compito di elaborare dei progetti, da discutere in classe con i compagni, per poi essere presentati in Consiglio. Ogni Commissione vede la partecipazione di un facilitatore e di un insegnante per sostenere i consiglieri nel raccordo scuola-Consiglio.
Letto 610 volte
Altro in questa categoria: « Progetto continuità Progetto Benessere »